Bang & Olufsen Carrello vuoto
Primo piano della struttura nera del diffusore A9 con logo B&O al centro

Beoplay A9

La successione di Fibonacci

  • DESIGN
  • LAVORAZIONE

La cover dei diffusori di Beoplay A9 cela un’antica forma geometrica. Questa è la storia di come abbiamo utilizzato la sequenza di Fibonacci per i diffusori Bang & Olufsen.

Leonardo Pisano - meglio conosciuto come il Fibonacci - era un matematico italiano vissuto a Pisa dal 1170 al 1250.

Fibonacci ha introdotto il sistema numerico indoarabico in Europa, al giorno d’oggi la rappresentazione simbolica più comune dei numeri al mondo. E cosa ha a che fare il Fibonacci con Bang & Olufsen? Se rimuoviamo la cover di un diffusore Beoplay A9, troveremo la risposta.

Tra le altre cose introdotte dal Fibonacci nel mondo occidentale c’era una sequenza di numeri scoperti dai matematici indiani del VI secolo. In questa sequenza, ogni numero è la somma dei due numeri precedenti e questa sequenza avrebbe in seguito preso il nome di Successione di Fibonacci. L’uso geometrico dei numeri crea una spirale logaritmica. Se siete ancora svegli, continuate a seguirci perché possiamo mostrarvi questa spirale: si trova proprio davanti a voi, sulla cover del nostro diffusore A9.

“La spirale è una formula di vita”

Øivind Alexander Slaatto

Designer di Beoplay A9

Øivind Alexander Slaatto, il designer di A9, descrive la ragione dell’uso di un motivo così intricato: “Tutto ciò che cresce, cresce in spirali”. “Progettando A9, sapevamo che avremmo dovuto posizionare fori per le viti sul davanti, per tenere insieme i componenti”, dice Øivind, il quale continua: “a causa della cover intercambiabile, volevo creare un prodotto che potesse avere un certo look anche ‘nudo’, se così posso dire”.

“Questo pattern crea un’espressione unificata e quindi dobbiamo rapportarci a una cosa sola. Abbiamo rimosso la complessità”. Øivind indica il dettaglio delle posizioni delle viti e come siano parte integrale del pattern. Non il contrario. Potremmo chiamarlo forma e funzione unificate. “Volevo anche infondere un po’ di natura e allontanarmi dal design più rigoroso del passato”.

“Il design è una combinazione di matematica e interruzioni della sequenza”, afferma Øivind con convinzione; “se segui solo le regole della matematica, non rischi nulla e non mostri umanità”.

“Rompendo le regole e i modelli, l’artista mostra personalità!”

Donna che legge una rivista e Beosound 2 accanto a lei su una scrivania

Leggi di più su Bang & Olufsen, ascolta i nostri podcast e lasciati ispirare dalla nostra ricca tradizione nell’ambito dell´audio e del design